Chi è la ragazza sulla bicicletta?

Hungry-Heart-630x420

E’ difficile credere che, nonostante tutto quello già scritto sulla musica di Bruce Springsteen nella sua lunga carriera, ci siano ancora domande senza risposta riguardo i suoi dischi. Avete mai guardato la copertina del singolo “Hungry Heart”  e vedendo la donna in bicicletta sullo sfondo, vi siete chiesti chi era quella ragazza?.

La sua identità ora è stata rivelata dal fotografo Joel Bernstein al giornalista Joseph Sapia il quale approfondisce la storia partendo da una foto della copertina che Springsteen diede a Bernstein con scritto “Per Joel. Chi era quella ragazza?” .

Nel 1979 il fotografo Joel Bernstein, assunto da Bruce Springsteen, passò alcuni giorni con lui scattando foto. Uno di questi scatti in bianco e nero è diventato iconico. Si vede uno Springsteen vestito con pantaloni lunghi chiari e una maglietta di colore scuro in piedi sul boardwalk di Asbury Park. La passeggiata in legno del lungomare è bagnata dalla pioggia. L’hotel Empress è sullo sfondo nelle vicinanze, mentre il lontananza si scorge il The Palace.

La domanda di Springsteen si riferisce alla donna al centro della foto, seduta su una bicicletta a dieci velocità, appoggiata alla cabina telefonica. “Aggiunge un elemento di mistero” dichiara Bernstein.

Qualche anno dopo Annmarie Solimini Adderley stava guardando le copertine degli album e si accorge che nel libretto di “Bruce Springsteen e la E Street Band Live 1975-1985” c’è quella fotografia. “Sapevo che ero io”, dice oggi la cinquantaseienne Annmarie, che come allora passa il suo tempo tra North Bergen e Bradley Beach nel New Jersey.

All’inizio di quest’anno tramite Facebook si riaccende la curiosità per quella fotografia. In molti si chiedono come mai quella ragazza, che all’epoca aveva 19 anni, non avesse un’identità. Annmarie viene avvisata da un’amica di questa discussione e decide di rintracciare il fotografo per un incontro.

Annmarie ricorda che indossava dei jeans con un maglione blu e di aver parlato, da quella cabina, con i suoi amici a Hudson County. Non aveva riconosciuto Springsteen e non si era accorta nemmeno che il fotografo stesse scattando delle foto. A quel tempo quasi non sapeva chi fosse Springsteen ma oggi si dichiara una grande fan e lo ha visto esibirsi una trentina di volte.

Bernstein ricorda la casualità della situazione. Questa giovane ragazza in bicicletta finita nell’inquadratura in maniera spontanea tra la Convention Hall e il Casino. Decide di scattare alcune foto, che in originale sono a colori, senza aspettare di vederla in volto. Oggi il fotografo vive ad Oakland in California e non può che confermare la storia: “Ho atteso 36 anni per scoprire chi eri!”.

Annmarie ha ricevuto una copia della fotografia con dedica da Bernstein: “Bruce Springsteen e Annmarie Adderley, la ragazza misteriosa della cabina telefonica… Grazie mille”. Nella lettera ha aggiunto: “Questa stampa è il mio regalo per te dopo tutti questi anni per essere entrata inavvertitamente con la bicicletta nell’inquadratura, aggiungendo un certo grado di profondità e mistero che non avrei mai potuto trovare da solo”.

(Fonte The Coaster Online)

Spare Parts

Benvenuto su badlands.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: