We were incredibly lucky

di Andrea Volpin.

Lo show era previsto per mercoledì 10 dicembre 1975 nella palestra Davis sita nel complesso universitario della Bucknell University di Lewisburg, Pennsylvania. Alle 20:30 precise, Bruce Springsteen e la E-Street Band avrebbero aperto le danze di uno show, tutto sommato, non epocale ma che nascondeva dei retroscena divertenti.

Lo staff dell’università iniziò a prendere contatti con il management di Springsteen verso la fine di agosto del 1975 per organizzare uno show a settembre, magari proprio in occasione della ripresa delle lezioni. Tuttavia, molte date erano già fissate e, il devastante lavoro in studio per la realizzazione del successivo album, aveva assottigliato di molto le possibilità. Così i due management si ritrovarono per fissare come data proprio il 10 dicembre.

Stabilito l’accordo e firmato il contratto successero due cose molto particolari. La prima fu che il 25 agosto del 1975 la CBS pubblicò Born to Run, il terzo disco di Springsteen. Di per sé la cosa potrebbe anche passare in secondo piano ma in realtà non fu così. Infatti, dopo una flebile partenza, Born to Run divenne sempre più popolare tanto da scalare le classifiche americane. La fama di Bruce e della band crebbe esponenzialmente e le richieste anche. Con tutto questo, ovviamente, crebbe anche il cachet della band e di tutto il corollario. Come ammesso da un membro dello staff dell’Università quello di aver firmato il contratto a fine agosto permise di assicurarsi le prestazioni del Circus ad un prezzo che altrimenti sarebbe stato molto oltre al budget disponibile.

We were incredibly lucky. We signed the contract with Springsteen’s management in early September, just as his new album hit the shops, but before it climbed in the charts, we got him for just a couple of grand, but if we’d waited a few weeks the price would have been maybe 10 times that and way out of our budget range.

La seconda fu che all’evento non servì nemmeno fare della pubblicità. Infatti, nonostante il tentativo di mantenere segreto il concerto, almeno fino a dopo l’estate, qualcuno spifferò tutto e già ai primi di settembre si scatenò un pandemonio. Da lì nacque anche un problema comune a tanti altri concerti di Bruce di quell’anno: gli organizzatori si resero conto che i 2000 posti a sedere della Davis Gym non sarebbero stati sufficienti a contenere tutti, soprattutto perché 200 posti sarebbero stato ‘mangiati’ dalle varie attrezzature necessarie alla band. Secondo testimonianze dell’epoca nel campus vennero così organizzati dei sit-in per non perdere il momento della vendita dei biglietti che andarono subito tutti a ruba.

Di per sé il concerto non fu memorabile ma di quell’evento se ne parlò per settimane. Soprattutto perché, il 10 dicembre, Bruce era già comparso sulle famose copertine del Time e di Newsweek. Meno male che quel contratto era già stato firmato!

rs-13630-113013-born-to-run-624-1385839233

THUNDER ROAD / TENTH AVENUE FREEZE-OUT / SPIRIT IN THE NIGHT / LOST IN THE FLOOD / SHE’S THE ONE / BORN TO RUN / THE E STREET SHUFFLE / BACKSTREETS / KITTY’S BACK / JUNGLELAND / ROSALITA (COME OUT TONIGHT) / 4TH OF JULY, ASBURY PARK (SANDY) / SANTA CLAUS IS COMIN’ TO TOWN / DETROIT MEDLEY / FOR YOU / QUARTER TO THREE

Born to Run Tour, Live, On Tour

Benvenuto su badlands.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: