Altro album e tour con la E Street Band all’orizzonte

Si è svolto domenica 5 maggio presso i Raleigh Studios a Los Angeles un evento organizzato da Netflix per promuovere la candidatura agli Emmy Awards dello show televisivo “Springsteen on Broadway”. La serata per circa 200 addetti ai lavori ha visto la presenza sul palco di Martin Scorsese e Bruce Springsteen per una chiacchierata abbastanza informale e divertente.

I due sono amici da molti anni, si sono incontrati per la prima volta nel 1975 quando il leggendario regista e Robert De Niro andarono a vedere Springsteen al Roxy di Los Angeles.

Molta religione tra i temi toccatinei circa 40 minuti nel dialogo sul palco ma quello che qualsiasi fan voleva sentire è che ci sarà un altro tour con la E Street Band.

Bruce ha dichiarato di aver sofferto di un lungo periodo di blocco per quanto riguarda la stesura di nuovo materiale da suonare con la band e che pensava di non riuscire più a scrivere per loro. Ora questo è il passato e il mese scorso pare abbia scritto materiale buono per riempire “quasi un intero album” e che quindi dopotutto ci sarà un altro tour con la E Street Band.

Sono stato sette anni senza scrivere materiale per la band. Non riuscivo a scrivere nulla per la band. Poi un mesetto fa, all’improvviso, ho scritto quasi un album intero pieno di materiale per il gruppo e mi è venuto fuori semplicemente da… Voglio dire, so bene da dove mi è arrivata l’ispirazione, ma allo stesso tempo mi è arrivata dal niente. Ho passato due settimane a scrivere ed è stato così bello. Mi rende così felice. Ho pensato ‘Va bene, non sono fottuto’. Ci sarà un altro tour.

Devi catturare un piccolo pezzo del divino. E questo può avvenire in molte, molte forme. Ma ogni volta che ho scritto qualcosa che ho davvero sentito ha avuto una certa qualità, c’è sempre quel piccolo pezzo di “Non sono esattamente sicuro da dove viene. So come sono arrivato qui o come sono arrivato, ma…”.

Springsteen non è solito sbilanciarsi in questo modo in pubblico ma apre orizzonti rosei. A questo si potrebbe aggiungere che, nonostante “Western Stars” non sia ancora nei negozi, le indiscrezioni sulla pubblicazione di un altro album in autunno a cui seguirebbe un tour, ma solo nel 2020, si susseguono da qualche settimana. Quindi volendo tirare le somme ci attende un album solista senza tour e forse qualcosa di nuovo con la band tra qualche mese. Ovviamente forse.

Embed from Getty Images

L’evento si è chiuso con l’esecuzione in acustico di “Dancing in the Dark” e “Land of Hope and Dream”.

Spare Parts

Benvenuto su badlands.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: